Niente giacca e cravatta, in ufficio l’uomo è casual

 

Non solo le donne sono chiamate a rispettare certe regole, anche gli uomini infatti devono sottostare al dress code. Partiamo dalle regole base, ovvero quelle su cui ogni uomo non dovrebbe mai sgarrare: la cintura del colore delle scarpe, evitare giacche a fantasia, no alle bretelle su polo o t-shirt, da evitare i calzini bianchi a meno che non si pensa di indossare le scarpe da tennis, niente scarpe sportive abbinate al cappotto, va de retro a indumenti e accessori con marchi troppo a vista.

Detto questo si passa al grado successivo: l’abbinamento dei colori. Se c’è da fare un abbinamento con due pezzi, è bene non accostare mai due colori simili, preferendo piuttosto tonalità diverse. Resta comunque il dubbio su quali colori abbinare e per questo esiste una vera e propria regola scientifica che viene seguita da tutti gli addetti ai lavori. Si chiama cerchio di Itten e aiuta nella scelta dei colori da abbinare seguendo la regola del mai quelli vicini, sempre quelli diametralmente opposti.

Se abbiamo ricevuto un invito per un’occasione particolare, un incontro con un collega o un pranzo di lavoro allo Sporting Club Parco de Medici, per esempio, l’etichetta vuole che si scelga un abbigliamento casual.

Stile casual

Quando si parla di abbigliamento casual, ci si riferisce a uno stile formale ma allo stesso tempo informale, che non è elegante ma nemmeno troppo scontato ma semplicemente versatile. Questo modo di vestire si adatta a tutti i tipi di occasione, dal colloquio mattutino al pranzo di lavoro, fino all’happy hour con gli amici.

Tra i mai senza dell’uomo casual c’è la giacca a tinte neutre alla quale abbinare la camicia, passi anche se a fantasia, o la t-shirt, a patto che sia a tinta unica. La cravatta o il farfallino, come anche il fazzolettino, sono un tocco di gran classe per chi ama il genere dandy, ma dipende dalle occasioni. Con i pantaloni si può andare sul sicuro con le tinte unite o i jeans con il lavaggio uniforme. Quando si indossano i jeans non esageriamo con i modelli super stretti.

Quali sono le scarpe adatte?

Le scarpe da abbinare a questo genere tanto moderno e apprezzabile sono i mocassini, le classiche Oxford, le stringate, le slip-on o le sneackers; assolutamente no alle finiture lucide, alle fantasie eccentriche o ai colori troppo scuri. Certo è che qualsiasi tipo di scarpe si scelga di indossare queste dovranno essere super pulite.

La ciliegina sulla torna per un perfetto abbigliamento business casual è un soprabito sportivo. Il risultato? Abiti ben abbinati, di alta qualità e che ci facciano sentire a nostro agio.