Bambini, le attività estive più amate

Una volta arrivata la stagione estiva, per molti genitori lavoratori si presenta la necessità di trovare un’occupazione ai propri bambini, per non tenerli in casa per giornate intere. Se si è fortunati, magari si può trovare qualche nonno o zia disponibile a badarli, ma non sempre possono essere liberi o presenti. E tale problematica risulta ancora più gravosa appunto nelle città, quando in estate queste generalmente si svuotano.

Fortunatamente, delle soluzioni ed attività da far svolgere si possono trovare. Alcune di tali attività sono dirette a bimbi, mentre altre sono destinate ai ragazzi un po' più grandi. Da questo punto di vista, un centro estivo a Roma, come quello de Il Giardino dei Demar, rappresenta un ottimo ambiente dove lasciare per qualche ora i propri figli, in quanto offre varie opportunità di svago. Andiamo quindi a vedere quali sono le attività estive per bambini a Roma maggiormente svolte.

Centri estivi per bimbi e ragazzi

Come accennato, un’ottima soluzione per occupare le giornate d’estate per i propri figli è quella di far loro frequentare dei centri estivi. Qui si trova generalmente personale qualificato, affidabile e con considerevole esperienza per diverse attività di svago da far svolgere ai più piccoli. Tra queste ultime vi troviamo, ad esempio, giardinaggio, balli, pittura, varie pratiche sportive o giochi, cucina ed altro ancora.

Tutto ciò consente non solo di intrattenere i bambini in maniera semplice e divertente, ma anche di farli relazionare tra loro e far nascere delle amicizie e quindi permettere di giocare in un ambiente sicuro, stimolante e gioioso. Infatti, tra giochi, risate e merende potranno crescere al di fuori del tradizionale ambito familiare, passando delle ore liete con altri loro coetanei.

Campus di lingua e sportivi

Altre possibili soluzioni sono i campus. Questi sono molto simili ai precedenti centri estivi, ma dove non si svolgono attività di svago con vari giochi, bensì pratiche sportive o corsi di lingua straniera adatti a tutte le età. Per quanto riguarda la lingua, vi sono diverse classi in cui poter imparare l’Inglese (oppure continuare ad allenarlo) col supporto di insegnanti madrelingua e sono solitamente destinati a bambini e ragazzi dai 7 ai 17 anni.

Molto frequentati sono anche i campus sportivi, dove poter praticare diverse discipline in compagnia di istruttori di alto livello e specializzati. Dalla pallavolo al basket, passando per atletica, nuoto o il tradizionale calcio. Attività in palestra oppure all’aria aperta consentono non solo di divertirsi svolgendo lo sport amato, ma anche di conoscere altri coetanei e tenersi in forma, dopo diversi mesi di studio passati in casa.

Come si può notare, diverse possono essere le soluzioni a portata di mano di genitori che desiderano occupare i propri figli in attività estive e di svago. Ciò consente ai primi di poter continuare a lavorare senza preoccupazioni e ai secondi di divertirsi in maniera sana e in un ambiente vivace e stimolante.