Quanto costa un funerale?

Quanto costa un funerale?

La perdita di una persona cara porta sempre un grande dolore in una famiglia, che ha il compito anche di pensare all’organizzazione del funerale. Ma quanto costa in media questa cerimonia? Scopriamolo insieme allo staff di un’agenzia di onoranze funebri Roma, la Cattolica San Lorenzo, che si occupa per prima cosa di fare dei preventivi, visto che il prezzo varia in base ai servizi che vengono offerti.

I costi dei vari servizi

Il prezzo per un funerale base, cioè senza servizi di lusso, si aggira intorno ai 3000 euro, ma un funerale sfarzoso può arrivare a costare fino a 20000 euro, mentre nel triste caso in cui il defunto è un bambino il prezzo può scendere del 25%.

La prima spesa che viene fatta per il funerale è quella relativa alla cassa, che varia a seconda del tipo di legno e rivestimento scelto, quella più economica, in abete, può costare sui 700 euro circa a cui vanno aggiunti i soldi della camera ardente che si attestano sui 200 euro, anche se possono salire se la camera viene addobbata con drappi di stoffa e fiori.

Le altre spese iniziali riguardano i certificati di morte che vanno fatto in Comune a cui vanno aggiunti il costo per eventuali necrologi e manifesti.

Tra i vari servizi che offrono le onoranze funebri troviamo anche il servizio di vestizione del defunto e il noleggio del carro funebre per il trasporto, che varia a seconda del tragitto che va fatto ed infine sono compresi nelle spese anche i costi per la sepoltura e la tumulazione che possono variare dai 20 ai 250 euro.

La maggior parte dei loculi che ospitano i defunti sono comunali e  quindi va pogato l’eventuale affitto che nel caso in cui sia in una posizione alta e di circa 800 euro per 30 anni, mentre una postazione bassa può costare fino a 3000  euro.

Negli ultimi anni anche in Italia sono sempre più le persone che scelgono la pratica della cremazione che ha un costo inferiore rispetto alla sepoltura tradizionale, infatti si possono arrivare a risparmiare fino a 2000 euro.

I costi per la cremazione riguardano nello specifico il servizio che viene svolto negli appositi forni crematori e l’acquisto delle urne cinerarie dove mettere le ceneri del caro estinto, che possono essere prese dai parenti.

Il grosso del risparmio sta soprattutto nel servizio di trasporto al cimitero e nel servizio di tumulazione che offre l’agenzia di pompe funebri.