La Pubblica Amministrazione e le sue articolazioni

La Pubblica Amministrazione e le sue articolazioni

La Pubblica Amministrazione, in questi anni, ha visto una notevole innovazione da tanti punti di vista, da quello tecnologico a quello procedurale e pratico. La diffusione dei computer ed internet ha permesso, ad esempio, sia l'introduzione del sistema NoiPa, un utilissimo portale telematico che offre servizi di vario genere per molti dipendenti della Pubblica Amministrazione e sia di diversi siti informativi su tali servizi, come può essere www.arealavoro.org.

Nel corso del tempo, il concetto e la definizione di PA hanno visto poi una serie di trasformazioni ed evoluzioni. Se da un lato questa si può definire come quell'attività diretta alla cura di interessi dello Stato o pubblici, dall'altro è vista anche come un insieme di strutture che svolgono funzioni amministrative e che devono seguire ed attuare determinati principi, dettati dalla Costituzione. Cerchiamo di capire, in pratica, quali sono i suoi organi o enti rappresentativi, sia più centrali che locali.

Organi o enti centrali della PA

Esempio tradizionale di questi possono essere considerati i ministeri e quindi una serie di uffici e di organi appunto, che curano degli interessi pubblici e sono suddivisi per settore di competenza. Essi sono composti da una sede centrale, nella Capitale, e da sedi periferiche dislocate in regioni o province. Ne è responsabile un ministro, che coordina l'attività di vari dirigenti. Tuttavia, a coadiuvare l'attività dei vari ministeri, fornendo loro supporto anche di tipo tecnico, vi sono alcune agenzie.

Anche queste sono suddivise per competenza e settore, da quelle di natura più economico-fiscale come l'Agenzia delle Entrate, a quelle destinate alla gestione di strutture particolari e strategiche, come l'Agenzia Industrie Difesa. Accanto a queste, sono sorte nel corso degli anni anche delle cosiddette autorità indipendenti, una serie di enti autonomi, che svolgono attività in alcuni settori specifici e sensibili e quindi sono preposti alla tutela di interessi pubblici in tali ambiti delicati. Un esempio di tali autorità è la Consob, che gestisce e tutela gli investitori del mercato mobiliare italiano.

Organi periferici della PA

Un esempio di questo genere sono i diversi enti territoriali locali, quali regioni, province e comuni. Anche questi svolgono, in ambito locale appunto, attività di natura amministrativa. E questa può essere attuata, a seconda dell'ente, dal presidente della regione o della provincia, dal sindaco o anche dal segretario comunale. Anche in questo ambito più vicino ai cittadini, vi sono degli enti o aziende regionali o locali che svolgono delle attività in settori strategici o sensibili, per la tutela degli interessi pubblici. Un esempio è quello delle società cittadine di trasporto. 

Rientrano nella Pubblica Amministrazione anche degli enti pubblici che svolgono attività in alcuni ambiti settoriali peculiari, come le camere di commercio, o in quelli garantiti a livello costituzionale, come scuole ed università. Ambiti particolari, ma comunque essenziali nella vita dei cittadini e delle comunità di cui fanno parte.