La favola del Leicester City

La favola del Leicester City

Sin dall’inizio della stagione 2015/2016, abbiamo assistito e stiamo assistendo ad uno dei miracoli calcistici più belli di sempre: il Leicester City di Claudio Ranieri, squadra che si pensava dovesse lottare per non retrocedere, si trova in testa alla classifica della Premier League a poche giornate dal termine del campionato, con un netto distacco dalle altre pretendenti al titolo.

Questo particolare fenomeno, sta colpendo gran parte del mondo del calcio, in quanto tutti amano i miracoli sportivi. Insomma, chi non si appassionerebbe nel vedere una squadra che, nonostante il basso valore economico dei giocatori, riesce a sconfiggere le potenti e a rimanere in testa alla classifica di uno dei campionati più importanti e difficili al mondo?

Un miracolo sportivo di grande valore

Per noi italiani, questo miracolo sportivo è ancora più grande, in quanto in panchina vi è proprio un frutto della nostra terra. Claudio Ranieri infatti, è uno dei più grandi allenatori italiani, nonostante non abbia vinto molto. Questo infatti, potrebbe essere il suo primo campionato nella sua carriera da allenatore.

Per lui avrà un valore incredibile, in quanto in carriera è sempre stato criticato e giudicato un allenatore mediocre. Soprattutto nel suo periodo nella capitale (dove rischiò di vincere uno storico scudetto), i DJ Roma delle radio più famose romane, accusarono spesso l’allenatore romano. Ora è il tempo della sua rivincita.

Da questa meravigliosa squadra, si sono scoperti giovani talenti che sono esplosi proprio grazie al tecnico romano. Tra questi, vi è Jamie Vardy, che fino a qualche anno fa lavorava in una fabbrica mentre giocava in campionati di basso livello. Con oltre 20 reti, ha trascinato il Leicester molto lontano.

Un altro grande talento emerso grazie a Ranieri, è quello di Riyad Mahrez, 25enne algerino che prima del suo approdo al Leicester (che al tempo militava in Serie B inglese), giocava nel Le Havre, una squadra di Serie B francese. La classe e i gol di Mahrez sono stati fondamentali per il cammino delle volpi.

Il centrocampo è stato completamente illuminato, oltre dall’appena citato Mahrez, da altri due giocatori fondamentali: N’Golo Kantè e Daniel Drinkwater, i quali con le loro caratteristiche di forza, resistenza e visione di gioco, hanno dato un grosso contributo per le vittorie dei Foxes.

Infine la difesa. I nuovi acquisti, Robert Huth e Christian Fuchs, hanno dato un grosso contributo e sono riusciti subito ad entrare in sintonia con i compagni di reparto già presenti nella squadra, come lo storico capitano Wes Morgan e Denny Simpson.