I cartoni animati degli anni ’90 più amati

{CAPTION}

 

Alcuni di loro hanno segnato l’infanzia di tante persone, facendo sognare con le loro storie divertenti o affascinanti, i cartoni animati hanno rappresentato e ancora rappresentano una tappa fondamentale per la crescita di tantissimi bambini. Molti di questi cartoni hanno ottenuto un considerevole successo televisivo, che è continuato anche nel corso del tempo, decretato non solo dai molti giocattoli o gadget creati, ma anche da trasposizioni cinematografiche e dalle loro sigle musicali, spesso riproposte sia in TV che in diversi eventi per bambini e adulti, organizzati in varie sale feste a Roma o altre località italiane. Se gli anni ’80 hanno visto come protagonisti spesso personaggi dalle storie molto semplici, il decennio successivo degli anni ’90 è stato caratterizzato invece da soggetti ed avventure più complesse e profonde.

 

Questo periodo infatti ha riscontrato il successo di “Dragon Ball”, cartone animato di fantascienza che racconta la storia di Goku, appassionato di arti marziali, e dei suoi amici, alla ricerca di sette sfere dai poteri magici, capaci di evocare un drago che possa esaudire un desiderio. Altro cartone dall’enorme successo è stato “Sailor Moon”, in cui si parla di un gruppo di ragazze che, trasformandosi in guerriere, dovranno difendere la terra dalle mire di malvagi conquistatori spaziali.   Nettamente diverse sono invece le storie narrate nella serie animata de “I Simpson”, che raccontando la vita quotidiana di una famiglia americana, tende a descrivere in chiave satirica e parodistica la società statunitense e la condizione umana in generale. Un cartone che ha riscosso un successo mondiale, culminato in numerosi premi vinti e in una trasposizione cinematografica.

Parla invece di quattro tartarughe mutanti che diventano guerrieri ninja e come paladini della giustizia fronteggiano il crimine presente a New York, la serie animata di “Tartarughe Ninja”. I personaggi tutti particolari e dai nomi di grandi artisti del rinascimento italiano, guidati da un topo, devono combattere inoltre con altri guerrieri ninja di una pericolosa banda criminiale. Anche in questo caso, il successo dei cartoni ha portato alla realizzazione di diversi film e, in Italia, a quella di figurine. Di stampo cavalleresco, con tratti di mitologia e fantascienza è poi la serie animata de “I Cavalieri dello Zodiaco”, in cui si raccontano gli scontri epici, ambientati in templi greci, di questi cavalieri appunto con vari guerrieri di alcune costellazioni stellari. Se generalmente sono i film a seguire il successo delle serie animate, l’inverso è accaduto invece per “Scuola di polizia”. Infatti, da un’apprezzata pellicola cinematografica americana (che ebbe diversi episodi nel corso del tempo) si sono creati dei cartoni animati, riproponendo gli stessi personaggi, un gruppo di poliziotti cadetti assai particolari, che combattono il crimine in maniera goffa ma tuttavia con incredibile successo.