Come intraprendere la professione dell’odontotecnico

Come intraprendere la professione dell'odontotecnico

Tra le professioni più ricercate nel mondo lavoro troviamo quella dell’odontotecnico, che non va confuso con la professione del dentista, infatti per praticare questo mestiere  non serve una laurea.

L’odontotecnico può svolgere la professione all’interno di uno studio privato, in una struttura pubblica o in autonomia.

Di cosa si occupa l’odontotecnico

Il principale compito di un odontotecnico è quello di costruire quelle che sono le protesi dentarie che poi verranno usate dai dentisti.

Il tecnico odontotecnico svolge quindi una professione fondamentale per l’igiene orale, infatti utilizza numerosi macchinari con tecnologie all’avanguardia, per creare delle protesi funzionanti per tutelare la cura del paziente e facilitare il lavoro del dentista.

All’odontotecnico è vietato svolgere gli stessi interventi del dentista, per i quali non è specializzato, qualora lo facesse  è perseguibile penalmente.

Oggi praticare la professione dell’odontotecnico risulta essere più complicato rispetto a qualche anno fa, anche la domanda per questa professione è sempre molto alta.

La tecnologia avanzata che viene richiesta all’interno dei laboratori odontotecnici porta tutti coloro che vogliono lavorare in proprio a fare un importante investimento iniziale su i macchinari, mentre coloro che  svolgono la professione da diversi anni devono frequentare continuamente dei corsi d’aggiornamento per stare al passo con le innovazioni o con il  cambiamento dei materiali.

Ogni odontotecnico si  è specializzato nelle diverse fasi della lavorazione, ad esempio ci sono quelli che hanno scelto le protesi rimovibili, chi quelle scheletrate o quelle realizzate in ceramica o metallo.

Il lavoroviene svolto su uno speciale banco di lavoro dove sono presenti numerosi strumenti come: spatole, coltellini, pennelli, trapani, sonde e microscopi e forni che servono per la cottura delle diverse protesi.

Cosa fare per diventare odontotecnici

Per poter praticare il mestiere di odontotecnico serve un diploma presso una scuola specializzata, che prevede un percorso di studi diviso in tre anni più due.

Dopo i primi tre anni di studio presso un istituto per odontotecnici, lo studente deve sostenere un esame che gli permette di raggiungere la qualifica di Operatore Meccanico del settore Odontotecnico, che serve per poter esercitare la professione solo come dipendente.

Il tecnico odontotecnico che sceglie di effettuare i due anni di specializzazione ha quindi la possibilità di prendere il diploma di maturità e l’abilitazione ad esercitare il mestiere in assoluta autonomia.

In Italia il mestiere dell’odontotecnico è  molto richiesto,  infatti sono presenti sul territorio nazionale circa 15 mila laboratori odontotecnici.