Come legalizzare una traduzione

La globalizzazione porta le persone ad avere sempre più rapporti con aziende e istituzioni di Paesi stranieri, per questa ragione servono traduzioni legali di documenti ufficiali. Accordi, atti giudiziari e altri scritti devono essere riportati nella lingua dello Stato di destinazione e ciò richiede precisione e competenza. Non si possono tradurre i termini letteralmente, ma si deve prestare la massima attenzione al significato, altrimenti si rischiano gravi conseguenze. A dover essere riscritti sono atti di citazione, decreti ingiuntivi, procure, richieste di indennizzo e altri documenti di tale importanza. Ecco perché serve un traduttore esperto, con tanta dimestichezza con gli argomenti giudiziari, così da non avere tentennamenti. Non sono ammessi errori, perché potrebbero pregiudicare l'esito finale di controversie e trattative. Avvocati e privati richiedono la traduzione degli atti, ma prima di procedere il professionista si informa sull'obiettivo del lavoro da svolgere. Sapere lo scopo del documento consente di scegliere la tipologia di traduzione e quindi anche il committente deve essere in grado, con la consulenza dell'esperto, di scegliere tra la traduzione certificata e quella asseverata, oppure se optare per entrambe. Risulta essenziale affrontare ogni passaggio con la massima attenzione e accuratezza.

Traduzione e certificazione

Le persone che necessitano di presentare documenti nei tribunali esteri devono fare affidamento a un'agenzia di traduzioni legali, in modo che gli atti abbiano valore. Non si tratta solamente di riportare il testo in modo corretto e comprensibile, ma anche di fare in modo che valga a livello legale. Solamente i professionisti autorizzati e riconosciuti possono occuparsi di questo importante compito. I giudici e le controparti prendono in esame gli atti e insieme la certificazione e l'asseverazione, per accertare che il lavoro sia stato fatto in maniera appropriata e affidabile. La certificazione e l'asseverazione conferiscono alla traduzione la medesima validità legale del documento originale, proprio come richiesto nell'ambito delle traduzioni giuridiche. La confidenzialità dei contenuti viene sempre tenuta in considerazione L'esperto rispetta la privacy dei clienti, garantendo la massima riservatezza circa le informazioni lette e riportate. Il servizio messo a disposizione dei committenti include la traduzione di buste paga, dichiarazioni dei redditi, bilanci, statuti, contatti, visure camerali, atti di compravendita, successioni e diversi altri documenti. Il professionista è regolarmente iscritto alla Camera di Commercio e all'apposito registro dei Consulenti Tecnici d’Ufficio, che è il corrispondente dell'albo dei traduttori che esiste in altri Paesi.

L'asseverazione della traduzione

Quando si devono effettuare traduzioni del settore legale, bisogna indicare se si desiderano lavori certificati o asseverati. Ovviamente, la modalità va concordata preventivamente con l'esperto. Il compito di svolgere l'asseverazione spetta al traduttore, che agisce in completa autonomia. Appena terminato il lavoro di traduzione, il professionista compone il plico e si reca dal giudice di pace oppure alla cancelleria della volontaria giurisdizione che si occupa dell'asseverazione stessa del documento. Tale passaggio richiede che l'atto si presenti con timbri di congiunzione tra la pagine, rigorosamente numerate, con marche da bollo da 16 euro poste ogni 100 righe. Il plico predisposto contiene il testo originale, la traduzione asseverata e il relativo verbale che attesta proprio l'asseverazione. La traduzione degli atti giudiziari prevede una procedura specifica, ma le modalità attuate dai tribunali competenti per asseverare il documento tradotto possono essere leggermente differenti. Per il cliente non ci sono comunque problemi, perché si occupa di tutto l'incaricato, che consegna al committente la documentazione completa, pronta per l'uso che ne deve fare. Ecco perché bisogna rivolgersi a chi ha le giuste competenza. La traduzione atti giudiziari di Pierangelo Sassi è un punto di riferimento per chi necessita di un lavoro scrupoloso per la presentazione di atti in lingua olandese, fiamminga, svedese, norvegese e danese, sia dall'italiano che dall'inglese. Oltre alla conoscenza degli idiomi, il professionista vanta una lunga esperienza con le istituzioni giuridiche dei Paesi di riferimento.