Ditta di pulizie: come farsi conoscere

Quando si decide di aprire un’impresa di pulizie, una delle migliori tecniche per ottenere dei clienti è quella di essere visibile.

Che cosa s’intende per visibile?

Per prima cosa bisogna essere facilmente ricercabile online e soprattutto visibile per tutti i servizi che si svolgono nella propria zona lavorativa.

La prima cosa da fare online è l’Advertising, cioè creare annunci di servizi, offerte e di realizzazione di lavori svolti per sponsorizzare la propria impresa e farsi conoscere. Le pagine di annunci saranno collegate al proprio profilo aziendale e di conseguenza gli utenti atterreranno direttamente sul sito aziendale.

 Inserire la propria azienda su portali e siti web leader per la ricerca di aziende è un’ottima strategia. Infatti, una volta presenti nel portale con la propria impresa di pulizie registrata, i clienti potranno trovare la tua ditta di pulizie in base alla regione, alla provincia o alla città di appartenenza.

Ovviamente, è necessario anche un lavoro offline, ciò vuol dire, contattare tutte le persone che si conoscono e informarle della nuova attività. Fare della pubblicità anche tramite cartelloni, volantini e tutto ciò che richiede il caso.

Roma: il Business delle pulizie

Il settore delle pulizie è un business che ha un immenso potenziale, soprattutto nelle grandi città come Roma.

Le pulizie sono uno di quei servizi di cui difficilmente si può fare a meno.

Roma e il suo hinterland contano oltre 7 milioni di abitanti ed è disseminata di uffici, imprese, centri commerciali, industrie capannoni etc.…Tutti potenziali clienti per la propria ditta di pulizie a Roma. La Capitale è una delle città più industrializzate, oltre ad essere anche sede di Ministeri e altri Enti Pubblici. Anche in questo caso possono essere tutti potenziali clienti di un’impresa di pulizie a Roma.

Rischi nelle imprese di pulizie

Numerose e frequenti sono le cause d’infortunio e di malattia professionale che interessano le imprese di pulizia, a causa della diversificazione degli ambienti di lavoro, delle attività, dei prodotti e delle attrezzature utilizzate. I rischi connessi alle lavorazioni sono causati soprattutto per i tempi d’intervento ravvicinati che impediscono una preparazione adeguata dei lavoratori. Un’efficace prevenzione deve prevedere:

  • Un’attività di valutazione dei rischi che deve essere estesa ad ogni tipologia di servizio che l’impresa è in grado di offrire e che può essere oggetto di appalto;
  • L’attribuzione precisa di compiti e funzioni agli addetti;
  • Interventi formativi da ripetere con costanza e frequenza.

È di grande aiuto disporre preventivamente di procedure di sicurezza sperimentate e agevolmente applicabili, come semplificazione delle situazioni ricorrenti e accidentali.