Attrazioni e curiosità passeggiando lungo Via Nazionale a Roma

Attrazioni e curiosità passeggiando lungo Via Nazionale a Roma

Ogni città ha la sua via principale o una via dello shopping, una via particolarmente “iconica” che entra legittimamente nell’immaginario turistico come luogo “must” da visitare. Roma ha diverse strade importanti da Via Veneto a Via Condotti a Via Margutta e tra queste non può mancare Via Nazionale una delle strade più importanti che attraversa il Rione Monti con tutte le sue principali attrazioni; alloggiare in un hotel in Via Nazionale a Roma come il Floris Hotel significa poter passeggiare lungo le strade del centro con grande disinvoltura districandosi tra arte, storia, cultura e mondanità.

Un tour su Via Nazionale

Via Nazionale comincia a Piazza della Repubblica con la sua spettacolare Fontana e la Chiesa di Santa Maria degli Angeli e si snoda lungo un falso piano in discesa fino a largo Magnanapoli dal quale parte Via IV Novembre che conduce fino a Piazza Venezia.

Via Nazionale è caratterizzata dal selciato di sampietrini che sono dei tipici laterizi in basalto nero con cui i romani lastricavano le strade e di cui sono rimasti pochi esemplari nel centro storico e, appunto, su Via Nazionale, una delle sue arterie principali; per ragioni di sicurezza, si evoca spesso la necessità di sostituire il selciato con un comodo manto asfaltato, ma si perderebbe tutto il fascino di una delle strade più vivaci della capitale.

I lavori di costruzione di Via Nazionale furono avviati da Pio IX per creare una direttrice che congiungesse la stazione principale, Termini, all’allora nuova area urbana di Prati di Castello (oggi nota solo come Prati, uno dei quartieri nobili della città). L’antico tracciato attraversava i colli tra Quirinale e Viminale, in cui risiedevano le famiglie patrizie imperiali. L’attuale aspetto “moderno” è dovuto agli interventi di ristrutturazione iniziati alla fine del XIX secolo, durante il regno di Umberto I. Questi interventi, accolti inizialmente con malumore dai cittadini romani, contribuirono a rendere Via Nazionale il centro del cosiddetto quartiere piemontese sia perché identificava il centro politico con il vicino Palazzo del Quirinale, sia per le vie limitrofe che portano i nomi di città italiane (come Via Torino, Via Firenze, via Napoli) a sostegno della “promozione” dell’identità italiana avvenuta con l’Unità.

Via Nazionale permette di accedere a monumenti come il limitrofo Foro Romano con il Colosseo o Fontana di Trevi, ma numerosi sono i tesori architettonici in stile rinascimentale da scoprire passeggiando lungo Via Nazionale a cominciare dalla Chiesa di San Paolo dentro le Mura (del 1880) che è la prima chiesa cristiana non cattolica ad essere stata edificata a Roma dopo l’Unità d’Italia. Altri edifici degni di nota sono:

  • Palazzo delle Esposizioni (del 1883);
  • Palazzo Koch (del 1892) sede della Banca d’Italia;
  • Il Teatro Eliseo (Piccolo e Grande Eliseo, del 1900);
  • Galleria Nazionale di Arte Antica che ospita dipinti del XVI e XVII secolo tra cui diversi pittori francesi.

I lavori di urbanizzazione di Via Nazionale contribuirono a demolire alcune architetture storiche come il Teatro Drammatico Nazionale, ma allo stesso tempo a far emergere altri elementi di valore storico come Porta Sangualis situata al centro di largo Magnanapoli. Tutta la via è fiancheggiata da splendide residenze sabaude che oggi ospitano raffinati hotel, come il Floris.

Via Nazionale, la via dello shopping capitolino

Via Nazionale è anche nota come via dello shopping perché qui si concentrano alcune delle boutique dei marchi e dei brand più noti e per tutte le tasche, dai più prestigiosi ai più commerciali come David Saddler, Elena Mirò, Brooks ltd, Benetton, Intimissimi, Calzedonia, Frette, la profumeria Beauty Point e la più grande catena di libri, musica e cartoleria MelBook Store.

Una passeggiata su Via Nazionale è la sintesi dell’anima romana con i suoi marciapiedi affollati, negozi, locali, scorci panoramici, chiese che si affacciano su questa grande arteria che attraversa lo storico Rione Monti.